🧑 💻 Scriviamo articoli su gadget, computer, auto, giochi e hobby. Recensioni utili sui più interessanti

Microsoft vuole Steam ed Epic Games sull’App Store di Windows 11

0

Microsoft, Steam, Epic Games

Di tutti i grandi cambiamenti in Windows 11, l’app store rinnovato di Microsoft potrebbe avere il maggiore impatto sullo sviluppo del software e sull’esperienza dell’utente. Non solo fornisce download sicuri per il software Windows, ma si integra con lo store di Amazon per le app Android. E se Microsoft riuscirà, l’app store di Windows 11 potrebbe integrarsi anche con Steam ed Epic Games.

In un’intervista con The Verge, il capo del sistema operativo Microsoft Panos Panay ha dichiarato che Steam ed Epic Games sono "molto benvenuti" sul Microsoft Store: "in effetti, sono incoraggiati" a unirsi a esso. Una tale partnership ti consentirebbe per cercare e acquistare giochi Steam o Epic tramite Microsoft Store su Windows 11, risparmiandoti la fatica di controllare manualmente ogni servizio.

Ma ci sono alcuni problemi con questo schema. Per uno, potrebbe rendere più complicato il Microsoft Store. Microsoft afferma che richiederà agli utenti di Windows 11 di scaricare e accedere all’app store di Amazon prima di scaricare le app Android, quindi un sistema simile sarebbe necessario per Steam ed Epic Games.

Ci sono anche affari. Microsoft vende giochi sul suo app store, quindi è tecnicamente un concorrente di Steam ed Epic Games. Se queste società pubblicano i loro prodotti nello store di Microsoft, ciò potrebbe minare i loro negozi di giochi e portare a un minor controllo sulla pubblicità e sugli eventi di vendita. (Naturalmente, potrebbe anche fornire una nuova frontiera per Steam ed Epic Games per competere sui prezzi, il che potrebbe essere utile per i giocatori.)

E mentre Microsoft Store ha una politica senza commissioni per le app, ci vuole comunque una riduzione del 30% dei giochi (Microsoft afferma che prenderà solo il 12% delle entrate dai giochi a partire da agosto). Aziende come Valve ed Epic Games gestiscono già negozi di giochi di successo e sarebbero pazzi cedere il 12% delle vendite a Microsoft.

Ma c’è ancora speranza. Dopo aver detto a The Verge che Steam ed Epic Games sono incoraggiati a unirsi allo Store, Panos Panay ha continuato dicendo "questo è il motivo per cui stiamo costruendo alcune di queste politiche". Microsoft potrebbe essere disposta ad accogliere queste aziende con commissioni molto più basse, anche se probabilmente non lo scopriremo presto.

Fonte: The Verge via Engadget

Fonte di registrazione: www.reviewgeek.com

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More